10 letti in più nella rianimazione del San Donato

Sono ad alta tecnologia, donati all’Asl Tse dal Calcit in collaborazione con Ceia Spa

Ci sono 10 letti in più nella rianimazione del San Donato. “Sono ad alta tecnologia – ha detto stamani il Direttore Marco Feri. Rappresentano quanto di meglio sia oggi possibile. Garantiscono il massimo comfort per i pazienti e consentano agli operatori sanitari di lavorare nelle condizioni più adatte”

Una donazione nata dalla collaborazione tra Ceia e Calcit: “l’azienda ci aveva manifestato la sua disponibilità a sostenere sia i malati di covid che la sanità nel momento di massima espansione del virus – ha ricordato il Presidente Giancarlo Sassoli. La scelta, anche dopo un confronto con Feri, è ricaduta sui letti. Sono stati scelti i migliori”.

Il Direttore generale della Asl Tse, oltre a ringraziare Calcit e Ceia, ha sottolineato come “questa donazione contribuisca a qualificare ulteriormente la rianimazione del San Donato che anche nella fase di massima criticità del Covid ha confermato gli alti livelli di professionalità e di attenzione verso il malato che l’hanno sempre contraddistinta. Non è un caso che il dottor Feri rappresenti l’Asl Tse al tavolo di Coordinamento regionale delle terapie intensive”.