• Home
  • News
  • Stamani cerimonia di consegna alla Rianimazione del San Donato del nuovo impianto per videoconferenze. E’ stato il punto d’arrivo di un lungo percorso iniziato nel 2017 con l’olio a tela dipinto da Nadia Cascini: “Da qui si vede il Trasimeno”.

Stamani cerimonia di consegna alla Rianimazione del San Donato del nuovo impianto per videoconferenze. E’ stato il punto d’arrivo di un lungo percorso iniziato nel 2017 con l’olio a tela dipinto da Nadia Cascini: “Da qui si vede il Trasimeno”.

Opera andata all’asta e che si era aggiudicato Paolo Veraldi.

Il ricavato dell’asta è stata quindi donato dall’artista al Calcit ed ecco l’impianto per videoconferenze presentato stamani.

“Lo utilizzeremo per contatti con le famiglie dei pazienti – ha detto il Direttore di Rianimazione, Marco Feri. Ma anche per le attività di formazione e di video incontri non solo per noi ma anche per gli altri reparti del San Donato”. Il Presidente del Calcit, Giancarlo Sassoli, ha evidenziato “il costante rapporto dell’associazione con la Asl Tse e con la Rianimazione del San Donato che conferma la qualità delle relazioni tra i cittadini di Arezzo e il loro ospedale”.

Infine il Direttore generale della Asl , Antonio D’Urso, ha ringraziato i protagonisti di questa donazione ed ha sottolineato “l’orgoglio dell’azienda per un reparto costantemente in prima fila per garantire le risposte di cui i cittadini hanno bisogno”.

Presenti stamani nella sala formazione della riabilitazione anche Nadia Cascini e Paolo Veraldi.